Un modo semplice per rivoluzionare l’otto per mille

Premesse:

1)      Visto che non è realistico aspettarci che venga accolta la richiesta dell’abolizione dell’8 x 1.000, dovremmo puntare su altre strategie.

2)      La quota non sottoscritta a favore di una delle confessioni religiose riconosciute viene comunque distribuita alle religioni in proporzione alle sottoscrizioni ottenute.

3)      Poiché la percentuale di quanti non sottoscrivono per alcuna religione è maggiore, in definitiva le religioni incassano più da chi non destina il proprio otto per mille ad alcuna religione.

4)      Evidentemente chi non indica alcuna religione lo fa soprattutto perché non condivide che vengano dati questi soldi alle religioni o è contrario alle religioni. E’ pertanto ingiusto  attribuire anche questi fondi alle religioni.

5)      Andrebbero quindi modificati i criteri di distribuzione in modo che alle confessioni religiose vada solo la percentuale sottoscritta.

6)      Risulta che la Chiesa Cattolica utilizzi solo una parte (si considera intorno al 20%) dell’enorme cifra per opere sociali; tutto il resto va a sostentamento del clero, delle opere religiose, per la propaganda, ecc.

7)      La Chiesa Cattolica si vanta di fare grandi cose a favore dei bisognosi e, visti gli importi molto ingenti, in effetti, anche se destina solo parte dell’intero ammontare dell’otto per mille, ha modo di finanziare molte iniziative. Queste le consentono di auto-publicizzarsi direttamente con le opere che finanzia e con la pubblicizzazione delle stesse. In pratica, più prende e più può fare bella figura e richiedere di più…

8)      Molti sono convinti che, in fondo, la Chiesa faccia tanto bene e non pensano che con l’enorme ammontare destinato all’otto per mille si potrebbe fare molto meglio e di più.

9)      Non è opportuno che i fondi destinati dallo stato al sociale si trasformino in sostegno e pubblicizzazione della religione.

10)   La Chiesa Valdese ha stabilito che i fondi ricevuti non siano utilizzati per fini di culto – ad esempio per finanziare le attività religiose e spirituali della Chiesa, la costruzione di locali di culto o per mantenimento dei pastori – ma unicamente per progetti di natura assistenziale, sociale e culturale.
Il Sinodo ha inoltre  deliberato che una quota corrispondente al 30% dell’importo totale dei fondi ricevuti dal sistema dell’Otto per mille sia devoluta a sostegno di progetti nei Paesi in via di sviluppo da realizzarsi in collaborazione con organismi internazionali sia religiosi che laici.
Ogni anno la Tavola valdese, l’organo esecutivo del Sinodo, pubblica su una testata nazionale il resoconto dettagliato dei progetti finanziati: questa informazione è anche presente sui siti web gestiti dalla Tavola valdese. Per questo alcuni suggeriscono di firmare a suo favore, almeno gli importi non vanno per il culto.

Alla luce di tutto questo potrebbe essere molto efficace sviluppare e promuovere una strategia comune dei laici che preveda:

a) pubblicizzare e incentivare in ogni modo le sottoscrizioni alla Chiesa Valdese,

b) diffondere i resoconti annuali per tutti gli opportuni controlli,

c) indicare strutture laiche che operano già nel sociale come destinatarie dei fondi raccolti facendone opportuna richiesta permettendo così di crescere alle strutture laiche che operano bene…,

d) man mano che si potrà disporre di maggiori fondi, in ragione all’aumento delle sottoscrizioni, sarà possibile lanciare nuove iniziative laiche che potrebbero dare lavoro a tanti disoccupati per fare concorrenza ed eventualmente sostituire progressivamente quelle gestite dalla Chiesa Cattolica…

Maggiori e migliori attività sociali laiche, ben pubblicizzate dai laici, determinerebbero più sottoscrizioni che, a loro volta porterebbero più fondi per queste e per nuove attività… Se la strategia fosse ben organizzata potrebbe far partire un circolo virtuoso che si incrementerebbe sempre di più e sempre più velocemente.

Annunci

3 Risposte

  1. Carissimi, Viva Il Papa e la Santa Chiesa! Vi invito a prendervi da soli a testate contro un muro e paccarvi la testa! Perchè invece di dire cavolate a tutto spiano, non vi informate prima? Chi ha scritto quest’articolo è veramente un cretino senza cervello e deficiente! Prima di tutto non il venti ma il 40 per cento dell’8xmille la Santa Chiesa Cattolica destina ad opere di carità, che equivalgono a circa 400.000.000 di euro l’anno. Poi voi non sapete che tutti i denari che si danno allo stato, chi stupidamente glieli da, servono a finanziare in una sola decima parte e colmare quel miliarduccio che serve per mantenere i palazzi e le reggie del presidente della repubblica. Oppure che i parlamentari, per mantenerli, costano tutti insieme 7000 euro al minuto. Fate un conticino. Curatevi e specialmente convertitevi dalla vostra condotta perversa. Viva il Papa e la Chiesa!

    • 1) Tipico di certi ambienti cominciare con “carissimi” e proseguire con giudizi perentori, condanne e offese a chi la pensa diversamente da loro… Non sarebbe male se evitassero false amorevolezze e, contemporaneamente, anche le offese.
      2) In questo modo ci si squalifica e, conseguentemente, ci si offende da soli…
      3) L’articolo non propone di lasciare i soldi allo stato, che li sperpera anche in tanti finanziamenti alle istituzioni cattoliche, ma invece suggerisce di destinarli ai Valdesi (con precisi accordi e controlli), per poi chiedere di finanziare progetti sociali laici….
      4) Anche ammesso e non concesso che la Chiesa Cattolica destini il 40% invece del 20%, resta confermato il succo del discorso poiché la Chiesa Valdese destina il 100% e pubblica i resoconti….
      5) Visto che abbondi in “viva”, eccone alcuni alternativi: viva la laicità delle istituzioni, viva la libertà religiosa, viva il rispetto per chi ha opinioni diverse, viva la democrazia (governo del popolo, non della Chiesa), viva l’apertura mentale, ecc.

  2. Reblogged this on Sestante.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: