Otto per mille: aggiornamento sulle confessioni religiose per l’anno 2008

Da ADUC:

….

Per l’anno di distribuzione OPM 2008 (dichiarazione redditi 2005) le scelte espresse sono state il 41,83% e quelle non espresse sono state il 58,17%. Rispetto al 2007 le scelte espresse hanno registrato un incremento dello 0,97% (nel 2007, infatti, si erano fermate al 40,86%).
Percentuali di gradimento per ogni beneficiario:
Disponendo anche delle percentuali di gradimento espresso dal 41,83% dei contribuenti, e’ possibile calcolare la percentuale in assoluto, cioe’ sul 100% dei contribuenti:
Stato: 7,60% scelte espresse pari al   3,18% del totale contribuenti
C. cattolica: 89,82% scelte espresse pari al 37,57%   del totale contribuenti
Avventisti: 0,18% scelte espresse pari allo 0,075%   del totale contribuenti
ADI: 0,18% scelte espresse pari allo 0,075% del totale contribuenti
Valdesi: 1,60% scelte espresse pari allo 0,67%   del totale contribuenti
UCEI: 0,37% scelte espresse pari allo 0,15%   del totale contribuenti
Luterani: 0,25% scelte espresse pari allo 0,10%    del totale contribuenti

E’ appena il caso di ricordare che, secondo l’assurdo meccanismo della distribuzione dell’OPM, teso a favorire la Chiesa cattolica, quest’ultima, col solo 37,57% delle preferenze si porta a casa l’89,82% dell’intero ammontare OPM che quest’anno (2008) era di euro 948.583.048,73 (su un totale IRE di euro 129.197.881.091,41)
In proporzioni infime, e’ naturale, la distribuzione di tutto l’OPM secondo le scelte espresse riguarda anche gli altri percettori, ad eccezione, ancora dei Valdesi e delle ADI (Assemblee di Dio in Italia) che continuano a incassare solo la somma corrispondente alla quota espressa, rispettivamente dello 0,67% e 0,075%. E’ vero che i Valdesi hanno firmato una nuova Intesa che prevede anche la loro partecipazione alla seconda distribuzione, ma essa non e’ stata ancora ratificata dal Parlamento e quindi la situazione resta quella di prima. Si puo’ dire subito che Valdesi e ADI hanno lasciato allo Stato una somma pari a euro 10.701.987,62, che e’ appunto quella della scelta non espressa.

a) RIPARTIZIONE DELL’AMMONTARE OPM 2007

Secondo i dati ministeriali l’ammontare dell’OPM per il 2008 risulta essere di euro 948.583.048,73.

Alla Chiesa cattolica risultano assegnati a titolo di anticipo per il 2008 (cioe’ denuncia redditi 2008) euro 928.364.294,37, che, sommati al conguaglio per la denuncia redditi del 2005, di euro 74.149.420,94,   raggiungono la cifra di euro 1.002.513.715,31,
Agli Avventisti euro 1.860.449,49,
Ai Luterani euro 2.583.957,62,
All’UCEI euro 3.824.257,28,
Ai Valdesi euro 6.917.564,63 (solo prima distribuzione relativa alle quote espresse)
Alle ADI euro 7778.226,02 (idem come per i Valdesi).

Testo completo

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: