Decreto terremoto, la rabbia dei sindaci: «Pochi soldi e scarse garanzie»

Da Il Messaggero:

L’AQUILA (3 maggio) – «Sul decreto del governo vogliamo vedere indicati nero su bianco i soldi per la ricostruzione e non solo quelli per le casette transitorie. L’Aquila va ricostruita dov’era e com’era. Così non sarà se si impiegano 30 anni per riedificare il cuore della città e dei borghi». A leggere il Dl si parla di dilatazione dei tempi fino al 2033. «Una data ridicola – aggiunge – che potranno godersi i nostri figli se non i loro figli. Per quel tempo il tessuto sociale ed economico sarà ampiamente stravolto». Così Stefania Pezzopane si è espressa nella riunione dei 38 sindaci del “cratere”, convocata ieri dalla Provincia nella Scuola della Finanza di Coppito. Una riunione accesissima, che ha visto d’accordo sugli stessi punti tutti i partecipanti di ogni parte politica. Insieme si sono individuati gli emendamenti da apportare in tempi strettissimi, prima che il decreto venga convertito in legge. Martedì, infatti, è già convocata la Commissione Ambiente del Senato per la discussione.

Secondo i sindaci, i tre punti da emendare sono: l’accentramento dei poteri nelle mani del governo centrale che opera tramite commissario, sentiti gli enti locali. Questa dicitura dovrà trasformarsi d’intesa con gli enti locali. «Perché così è stato per Marche, Umbria e Friuli, in cui il territorio ha disegnato il suo destino secondo le competenze di ciascun ente, senza espropri dall’alto. Basti pensare che a Nocera Umbra sono state di recente consegnate le ultime abitazioni. Sono trascorsi 12 anni. Questi sono i tempi e non è pensabile che un processo così lungo rimanga fuori dal controllo degli enti locali».

Seguito


Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: