Brasile, profilattici e pillola gratis per tutti

Da Corriere della Sera:

Campagna del governo contro l’Aids e le gravidanze non volute. La Chiesa: «Lo fanno per diminuire popolazione»

BRASILIA – Più di un miliardo di profilattici, 70 milioni di confezioni di pillole anticoncezionali e mezzo milione di pillole del giorno dopo: è una campagna senza precedenti quella avviata dal governo del Brasile contro l’Aids, le malattie veneree e le gravidanze indesiderate. Il ministero della Sanità di Brasilia ha detto che pillole e preservativi saranno distribuiti gratuitamente alla popolazione nel corso dell’anno. In pratica ogni maschio adulto potrà ricevere gratis 22 preservativi, molti di più escludendo le persone che non faranno ricorso alla donazione di Stato, ogni donna potrà ricevere pillole sufficienti per non correre rischi di gravidanze non volute.

OPPOSIZIONE DELLA CHIESA – «È la prima volta nel mondo che un governo si fa carico pressoché integralmente della prevenzione delle nascite e delle malattie veneree» ha detto Adilson Franca, direttore delle iniziative strategiche del ministero. Il governo auspica anche una riduzione rilevante degli aborti, clandestini e non, e delle operazioni di sterilizzazione. Pesante la reazione della Chiesa brasiliana. «Il governo vuole diminuire la popolazione con la distribuzione massiccia di pillole e profilattici, invece di educare alla maturità nell’esercizio della sessualità» ha detto Antonio Augusto Dias Duarte, vescovo ausiliare dell’arcidiocesi di Rio de Janeiro.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: