Genetica e disposizione a credere…

La credulità umana è impressionante: siamo capaci di credere alle affermazioni più improbabili, specialmente su concetti che riguardano la sfera del magico/religioso. Agli “agenti soprannaturali invisibili” si può attribuire tutto: sono onnipotenti, onnipresenti, onniscienti, ecc. ed è difficile dimostrare il contrario perché sfuggono ad ogni tipo di controllo…. Del resto vengono supposti proprio per essere al di sopra e oltre ogni capacità umana…

Recentemente il direttore della Specola Vaticana (osservatorio astronomico per controllare che i cieli/gli dei non facciano brutti scherzi alle favole Vaticane), padre Josè Gabriel Funes, in una intervista all’0sservatore romano afferma: “E’ possibile credere in Dio e negli extraterrestri” e “si può ammettere l’esistenza di altri mondi e altre vite, anche più evolute della nostra, senza per questo mettere in discussione la fede nella creazione, nell’incarnazione e nella redenzione…… …non possiamo porre limiti alla libertà creatrice di Dio” (bontà loro!!!). Naturalmente “Dio” non conferma né smentisce. Ricordando quello che capitò agli abitanti del Nuovo Mondo, sarebbero gli eventuali extraterrestri a doversi preoccupare…

Illuminanti al riguardo i libri di Pascal Boyer:

La Religion comme phénomène naturel

Et l’homme créa les dieux

Perché gli uomini hanno una religione? Perché sembra portatrice di verità? Perché persiste contro la scienza? Perché conduce a tanti eroismi ma anche a tanta intolleranza?” (Pascal boyer)

*****

Alcuni studiosi di testimonianze antiche come megaliti, testi, miti e tradizioni hanno supposto l’opera di civiltà evolute scomparse o/e di extraterrestri.

Il testo biblico della creazione della specie umana, una specie di sintesi e rielaborazione di testi Sumeri più antichi, viene interpretato come un progetto di trasformazione genetica di una specie evoluta di scimmie realizzato da questi extraterresti per avere mano d’opera e servitori gratuiti a volontà e secondo le proprie esigenze….(Vedere, ad es. sul sito di Zecharia StchinThe case of Adam’s Alien Genes”)

Senza entrare nel merito, in questa ipotesi, i “creatori” della specie umana avrebbero privilegiato/potenziato le caratteristiche più utili ai loro interessi e depotenziato/annullato quelle in contrasto. Una delle qualità principali utili sarebbe stata evidentemente una disposizione “naturale” a credere e accettare la sovranità, l’autorevolezza e le spiegazioni proposte loro da questi esseri superiori. In pratica nella specie umana ci sarebbe uno squilibrio per la carenza o il depotenziamento dei geni addetti ad un sano senso critico in temi di miti, “rivelazioni”, arcani, religioni, ecc.

La creduloneria umana sembra una delle argomentazioni più convincenti dell’intervento di extraterrestri o civiltà evolute precedenti!!!

Spiritualità Razionale

Forum Laici Libertari Anticlericali

Resistenza Laica

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: