Pillola Giorno Dopo: Turco, ci segnalino difficoltà

Da La Repubblica:

I cittadini segnalino al Ministero della Salute le difficolta’ nell’ottenere la prescrizione per la pillola del giorno dopo. E’ l’invito lanciato dal ministro Livia Turco, dopo le notizie riportate dalla stampa in questi giorni. La Turco “invita i cittadini a segnalare tali casi all’Ufficio relazioni con il pubblico (URP) del Ministero della Salute. Sara’ cura del Ministero inviare tali segnalazioni alle Regioni e alle Asl di competenza per facilitare l’adozione di misure che evitino disfunzioni nel servizio“. L’URP del Ministero e’ attivo dal lunedi’ al venerdi’, dalle ore 9.00 alle ore 12.00, con risposte telefoniche ai numeri 0659942378 – 0659942758, oppure puo’ essere contattato via mail a qualsiasi ora e giorno della settimana (le segnalazioni verranno esaminate entro le successive 24 ore ed entro le 48 ore durante il fine settimana) entrando nel sito http://www.ministerosalute.it e cliccando sulla sezione dedicata all’URP e poi su ‘scrivi all’URP‘. “E’ nostra intenzione – ha spiegato la Turco – offrire ai cittadini un canale in piu’ per segnalare disfunzioni o mancate risposte di assistenza su un terreno cosi’ delicato come quello della contraccezione d’emergenza. Pensiamo infatti sia dovere delle istituzioni farsi carico di questa domanda di assistenza facendo si’ che nessuna donna sia lasciata sola in momenti difficili della propria vita, come puo’ essere quello che la vede preoccupata per una possibile gravidanza non voluta. A tal fine rivolgo ancora una volta un appello alle Regioni e Province Autonome italiane affinche’ adottino l’atto di indirizzo predisposto dal Ministero della Salute per la piena applicazione della 194.

Annunci

2 Risposte

  1. L’iniziativa è di quelle risolutive. Ho paura però che chiuderà “l’ufficio reclami” il giorno dppo le elezioni.

  2. io credo che in italia non si confondono con la pillola abortiva ma stanno mettendo in atto una sorta di privazione della libertà femminile sessuale come è successo poki giorni fa con la spirale. Alla chiesa nn importa se si uccide un feto ma importa tornare a vedere la donna figliare come un coniglio e non solo all’interno della coppia di coniugi o vederla morire sotto le mammane.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: